Portale turistico del Comune di Montella

Artigiani, artisti e scrittori

Arti figurative

  • SCHEDA PRINCIPALE

ANTONIO MANZI

Pittore e scultore

Antonio Manzi nasce a Montella il 15 marzo del 1953, si trasferisce in Toscana, a Lastra a Signa nel 1957. A dodici anni con il Ritratto del nonno scopre che nel disegno può convogliare e esprimere…

Apri Chiudi il contenuto

Antonio Manzi nasce a Montella il 15 marzo del 1953, si trasferisce in Toscana, a Lastra a Signa nel 1957. A dodici anni con il Ritratto del nonno scopre che nel disegno può convogliare e esprimere le sue emozioni, le sue angosce, la fatica di crescere. Autodidatta, nel 1968, vince il primo premio alla mostra di pittura estemporanea di Lastra a Signa e molti iniziano a conoscere e stimare quel ragazzo che quasi tutte le sere disegna sui tavoli della trattoria Sanesi di Lastra a Signa. Ai primi disegni eseguiti sul lino alterna la pittura. Arrivano i primi riconoscimenti. Sono l'apprezzamento di pubblico e di critica a spingerlo a dedicarsi interamente alla pittura.
Nel 1972 la prima mostra personale alla Galleria Guelfa di Firenze dove espone 80 opere tra dipinti e disegni, nel 1974 la mostra a Padova alla Galleria d'arte Padova 10. Nel 1975 la prima mostra a Campi Bisenzio. Sono le prime tappe del suo percorso artistico e di una crescita personale tormentata e complessa a cui la pittura non basta più. Studia, lavora, intraprende lunghi viaggi all'estero, e scopre che altre tecniche, oltre al disegno ed alla pittura gli sono congeniali. Ecco quindi l'approccio anche a materiali diversi che gli consentono di esprimersi a tutto tondo. Nel 1977 le prime opere in ceramica, nel 1984 la pittura in affresco e l'incisione di oltre 200 punte secche, nel 1990 i primi graffiti, nel 1991 le prime sculture in terra cotta e bronzo, nel 1995 a Pietrasanta le prime sculture in marmo.
Dal 1991 alcune sue opere, sculture, affreschi, abbelliscono piazze pubbliche e chiese e sono molti i riconoscimenti tributati Nel 2005 la grande mostra scultorea Antonio Manzi a corte al Giardino di Boboli di Firenze.

CARLA DI LASCIO

Pittrice e decoratrice

Informazioni in allestimento

Apri Chiudi il contenuto

Informazioni in allestimento

CARMINE PALATUCCI

Pittore, musicista e scrittore

Carmine Palatucci (1955 - 2006) è stato pittore, musicista, appassionato di escursioni, collaboratore del periodico ALTIRPINIA, scrittore ed autore di disegni di copertina di numerosi libri.

Apri Chiudi il contenuto

Carmine Palatucci (1955 - 2006) è stato pittore, musicista, appassionato di escursioni, collaboratore del periodico ALTIRPINIA, scrittore ed autore di disegni di copertina di numerosi libri.

IRINA FEDOROVA

Pittrice

Irina Fedorova nata il 30 Ottobre 1969 a Leningrado (oggi San Pietroburgo - Russia), laureatasi in lingua e letteratura straniera, cresciuta in una famiglia intellettuale (suo padre Anatoli è uno dei…

Apri Chiudi il contenuto

Irina Fedorova nata il 30 Ottobre 1969 a Leningrado (oggi San Pietroburgo - Russia), laureatasi in lingua e letteratura straniera, cresciuta in una famiglia intellettuale (suo padre Anatoli è uno dei maggiori ricercatori letterari russi); fin da piccola, appassionata d'arte, frequenta diversi corsi di formazione, tra i quali il corso di disegno artistico presso la scuola n°301 di Leningrado.
Attualmente, vive e dipinge a Montella, partecipando alle mostre culturali della provincia di Avellino.

MARGHERITA GRAMAGLIA

Pittrice, decoratrice e restauratrice

Straordinariamente meticolosa nel dettaglio, la tecnica pittorica di Margherita Gramaglia, artista montellese che al legno, alla tela, all’intonaco e al restauro ha dedicato gli anni migliori della…

Apri Chiudi il contenuto

Straordinariamente meticolosa nel dettaglio, la tecnica pittorica di Margherita Gramaglia, artista montellese che al legno, alla tela, all’intonaco e al restauro ha dedicato gli anni migliori della sua formazione professionale, s’impone per la ricerca assoluta, la nitidezza del disegno, la raffinatezza della linea.

Restauratrice dal 1983, Gramaglia nel riprodurre dipinti antichi e soggetti iperrealistici sembra trasportarci nella parentela quantomeno linguistica con la manipolazione digitale dell’immagine e le tecniche del ritratto storico. L’aspetto più interessante di questa pittura iperrealistica è il dettaglio intenso come inganno dei sensi, il virtuosismo prospettico, la luce e l’ombra che restituiscono un’apparenza di realtà.

I critici definiscono “trompe d’oeil” (ingannare l’occhio) questa tecnica che risale ai greci e ai romani. Nel quadro, le finestre si aprono spesso su mari azzurri, le colonne scompaiono e le pareti dischiudono paesaggi d’incanto. Così nei quadri di Margherita Gramaglia le composizioni di fiori o i soggetti mitologici in primo piano catturano lo sguardo dello spettatore, suscitano la sua attenzione visiva.

NADIA MARANO

Pittrice e decoratrice

Informazioni in allestimento

Apri Chiudi il contenuto

Informazioni in allestimento

SALVATORE PIZZA

Pittore

Nato a Montella, il 1952. Appassionato di storia locale che rappresenta nelle sue opere tramite minuziose ricerche. Le prime tecniche di pittura le assimila da autodidatta poi come allievo di Amedeo…

Apri Chiudi il contenuto

Nato a Montella, il 1952. Appassionato di storia locale che rappresenta nelle sue opere tramite minuziose ricerche. Le prime tecniche di pittura le assimila da autodidatta poi come allievo di Amedeo Lupicini, pittore napoletano che ha operato a Montella, dal 1960 al 1980 circa, ritraendo tutti i paesaggi più belli e realizzando ritratti e nature morte.

VINICIO DE STEFANO

Pittore

Vinicio De Stefano è nato a Montella il 28.12.1942 e svolge la sua attività a Montella (AV), ha uno studio in Napoli alla Via Luca Giordano n. 164. Ha studiato presso il liceo artistico "F. Palazzi"…

Apri Chiudi il contenuto

Vinicio De Stefano è nato a Montella il 28.12.1942 e svolge la sua attività a Montella (AV), ha uno studio in Napoli alla Via Luca Giordano n. 164. Ha studiato presso il liceo artistico "F. Palazzi" di Napoli, sezione pittura, ove è stato allievo prediletto dei maestri "Girosi, Striccoli e Verdecchia".
Artista precoce già nel 1955 da studente vede le sue opere scelte dalla sua scuola esposte al Palazzo Reale di Napoli e successivamente premiato anche dall'Accademia di Belle Arti di Firenze per il disegno architettonico. Ha perfezionato i suoi studi presso "La scuola del nudo dell' Accademia di Belle Arti di Napoli" stringendo, un rapporto privilegiato di stima ed amicizia con i maggiori maestri dell'epoca. Dopo il 1968 effettua lunghi viaggi di studio in Italia e vive anche una positiva esperienza presso il mondo artistico parigino, essendo stato prescelto come esponente Regionale a rappresentare la Rassegna d' Arte Europea di Parigi.

7-29
Comune di Montella, Piazza degli Irpini, CAP 83048 - Centralino 0827 609006 - Posta elettronica certificata: protocollo.montella@asmepec.it